Bitcoin cresce sotto COVID come investitore fugge da Wall Street

Bitcoin continua ad attrarre nuovi investimenti, dato che Wall Street soffre il suo terzo giorno consecutivo di perdite dopo la stagione dei guadagni non riesce ad ispirare gli investitori.

Il rapporto suggerisce che gli investitori sono sempre più interessati al Bitcoin durante COVID

Il treno di elogi della Bitcoin Era continua a sgobbare oggi, poiché un nuovo rapporto suggerisce che la pandemia globale è stata una manna per BTC, e una piaga per tutto il resto.

Grayscale, il più grande asset manager di crittografia al mondo, ha pubblicato un sondaggio che esamina l’atteggiamento degli investitori che hanno acquistato valute crittografiche. Mentre la maggior parte del rapporto affermava l’ovvio: gli uomini giovani, con un’istruzione universitaria e un interesse per le notizie finanziarie erano i più propensi a investire, c’era un unico dato che ha entusiasmato molti.

Tra gli intervistati che hanno investito nella Bitcoin, Grayscale ha rilevato che il 63% degli investitori della Bitcoin ha dichiarato che la pandemia del coronavirus ha avuto un impatto sulla loro decisione di investire, e il 39% ha affermato che la pandemia ha reso la Bitcoin più attraente.

L’indagine ha mostrato che gli investitori di età compresa tra i 35 e i 44 anni, che Grayscale ha notato, hanno „già attraversato tre recessioni e hanno visto gli strumenti difensivi tradizionali, come gli immobili, le azioni difensive e le obbligazioni, perdere il loro appeal come copertura contro le flessioni del mercato“, ha considerato che il Bitcoin sarebbe un porto sicuro.

E che rifugio sicuro è stato – se si esclude il crollo di marzo. Il prezzo nel novembre 2019 aleggiava ostinatamente al di sotto dei 10.000 dollari, oggi ha superato i 13.000 dollari per arrivare a 14.000 dollari.

Monero ha avuto una flessione dopo che qualcuno ha usato la valuta per sollecitare donazioni per l’hacking del sito web di Donald Trump

Nelle ultime 24 ore, il prezzo di Bitcoin è salito del 4,34%, il che lo rende il migliore performer di tutti i progetti nella top 20 delle valute criptate per limite di mercato.

Monero nel frattempo, che in precedenza aveva goduto di un rally nel suo prezzo ha fatto un capitombolo ieri sera, quando qualcuno è entrato nel sito web di Donald Trump e ha tentato di sollecitare donazioni utilizzando, sì, avete indovinato Monero.

Nel dirottamento, i colpevoli volevano che la gente votasse con la loro Monero se le informazioni sensibili riguardanti El Presidente dovessero essere rivelate, così come gli elettori si stanno dirigendo alle urne.

I voti ci sono, ma non abbiamo ancora un verdetto.

Le cattive notizie perseguitano Wall Street

Per gli investitori è stata un’altra brutta giornata, poiché il numero di casi COVID ha continuato a crescere e la stagione dei guadagni non è riuscita a migliorare le prospettive. I mercati a termine S&P, Dow e Nasdaq sono tutti in ribasso, il che ne fa un terzo giorno consecutivo di perdite.

Come abbiamo accennato prima, questa è una delle settimane più grandi per i guadagni, con centinaia di grandi società che emettono rapporti del terzo trimestre. Da ieri circa un terzo delle società che compongono il tetto del mercato S&P 500s ha pubblicato i propri numeri.

Mentre nel complesso, circa il 16% dei rapporti si colloca nella parte alta di quanto ci si aspettava, la maggior parte degli osservatori del mercato prevede che le azioni saranno complessivamente in calo del 20% rispetto all’anno scorso.

Non c’è da stupirsi quindi se Bitcoin torna a strisciare nelle retate di mercato delle principali emittenti televisive, mentre continua a superare le altre classi di attività. È questo l’anno in cui il Bitcoin diventa finalmente mainstream e ci rimane? Chi lo sa.